Ognuno ha il proprio Tempo…

Così come ogni corpo celeste impiega il proprio Tempo per ruotare intorno al Sole, cosí ognuno in terra ha il proprio Tempo per evolversi.

È un movimento naturale che, se vissuto con Coscienza e Consapevolezza, nel divenire delle proprie esperienze, porta all’integrità del Sé.

La ciclicità dell’umanità è sia evolutiva che climatica e ad essa non ci si può sottrarre. La storia si ripete, ció che cambia sono solo gli scenari. Quello che circa 70 anni fa era Auschwitz, oggi é rappresentata dalla fila di scolari che vengono divisi in gruppi e in categorie.

Perché questa analogia? Perché seppur con modalitá differenti, gli eventi si ripetono. Cambiano i contesti, cambiano gli scenari, cambiano i personaggi, ma la storia é sempre la stessa e si ripete. Lo sfoltimento della popolazione nelle diverse ere c’é sempre stato. É avvenuta e avviene in modi differenti, a volte di massa, altre volte diretto, altre spietato e visibile, a volte in modo subdolo e “mascherato”. Cambiano gli scenari, ma l’essenza è la stessa.

Che fare? Lottare?

Se la FREQUENZA determina la forma, la lotta genera altra lotta. Non serve. La lotta con il nemico separa e distrae. L’ umanitá é stata indottrinata all’idea di un nemico da cui difendersi. È da eoni di tempo che combatte con l’avversario. Ma a cosa é servita tanta lotta? A restare separato.

Questo non significa non attivarsi, anzi. Significa osservare la frequenza con cui si agisce. Scegliere, dissubbidire, essere eretici non significa combattere, significa creare la propria realtà. Significa osservare gli eventi e in essi avere il coraggio di specchiarsi.

É vero, nel visibile i limiti della propria libertà sono palesi, è inutile negarli. Non è semplice accettare di sapere che il tuo volo aereo può essere cancellato da un momento all’altro. Non è semplice vedere i propri figli o nipoti con una mascherina in aula costretti a non respirare per cinque ore. Non è semplice osservare la distanza obbligata che queste creauture sono costrette ad avere con il loro amico del cuore. Ma così è.

È un movimento naturale a cui l’umanità viene richiamata a risvegliarsi integrando la sua trinità interiore di mente, corpo e spiriro e celebrando il matrimonio spirituale in sè. Questo, seppur nel visibile pare il contrario, sta accadendo. Ovviamente lo vede solo chi ha occhi per vedere e chi davvero ha voglia di aprirsi a comprendere il senso della propria esistenza umana. Chi impara a porre domande a se stesso invece che cercare risposte fuori di sé.

Il ciclo concluso nel 2012, venduto mediaticamente come la “fine del mondo”, è stato l’inizio del processo depurativo dell’umanità.
Perché depurativo? Perché seppur si trattasse di un inizio, tale inizio comprendeva residui e tossine psichiche, energetiche ed emozionali del ciclo precedente.

Sono trascorsi ben OTTO anni dal 2012 e in questi otto anni, tanti sono stati i cambiamenti che ognuno ha vissuto e che hanno permesso la trasmutazione della coscienza. Se ti fermi ad osservare quello che é accaduto nella tua vita nei tuoi ultimi OTTO anni, vedrai che tante sono le trasmutazioni che in te sono accadute. Queste hanno cambiato la tua Realtá. Ognuno ha vissuto le sue trasmutazioni in maniera differente perché differente è il viaggio evolutivo di ogni anima. Ogni anima ha la sua età ed è questa che determina l’evoluzione dell’esistenza attuale.

Ora cosa accadrà nei prossimi tempi?
Tranne quella islamica, che sarà dura a morire, crolleranno le religioni. Sempre piú veritá verranno a galla…

La scienza si arrenderàall’evidenza dell’anima. Nuovi studi epigenetici muteranno le obsolete visioni della medicina.

Cambieranno le relazioni e questo non sarà un allontanamento, ma una grande possibilità di introspezione ancora più profonda.

Le parti del corpo piú in evidenza saranno gli occhi, e questo non soltanto perché sono la parte del viso che resterà scoperta dalla maschera che indosseremo ancora per molto tempo, ma perché la scienza porterà molta attenzione a questa parte del corpo. Gli OCCHI saranno il focus.

Crollerà il concetto del lavoro come strumento di guadagno. Ognuno sarà chiamato ad usare le proprie potenzialitá come espansione della propria Coscienza. Diverrá necessario mettere aI servizio dell’umanitá le proprie virtú.

 

“Cosa sto facendo per l’umanità” diventerà la domanda cardine di ogni individuo al quale sará costretto a rispondere. I guadagni saranno naturali, non piú cercati dal bisogno.

Chi, per paura si ostinerá, si troverá nel bel mezzo della depurazione di cui parlavo prima e questo creerá molti sintomi fisici e pschici.

Molti nuovi veicoli spaziali prenderanno forma e molte terre sconosciute diventeranno conosciute.
D’altronde, parlando di terre sconosciute, non posso non citare l’America che di certo non é stata scoperta così come la chiesa ha voluto far credere. La chiesa conosceva bene i nuovi mondi e Cristoforo Colombo, l’eroe con cui sono state indottrinate le nostre menti, é solo uno dei tanti personaggi da studiare nella scuola dell’obbligo.

Mi sorge una domanda… ma se la chiesa ha occultato la scoperta dell’America, dando inizio all’Inquisizione, quante altre terre sono ancora sconosciute alla massa?

Prepariamoci… i mezzi per visitare altre terre non sono così lontani…

Nella NUOVA EDIZIONE de IL CODICE DELL’ORIGINE qualche indizio ve lo do… ma é fra le righe e va scoperto…

Buona domenica.

Se ti senti in risonanza con me e ti va di restare in CONTATTO, puoi iscriverti gratuitamente al mio sito.

Adele Venneri

www.adelevennericreautrice.it

Questo materiale è soggetto a diritti d’autore e può essere utilizzato solo rispettando e citando la fonte senza alcuna modifica

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.plugin cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies
error: Questo contenuto è protetto da copyright